Licenziamento collettivo addetti servizi ristorazione e bar Telecom Italia tramite All Food SpA: la Fesica si “appella” al Ministero del Lavoro per evitarlo

Inail: nuovo bando da 2,5 mln per il reinserimento dei disabili a lavoro
28 Dicembre 2023
Formazione e lavoro nel sistema culturale: lo stato, i bisogni
5 Gennaio 2024

Licenziamento collettivo addetti servizi ristorazione e bar Telecom Italia tramite All Food SpA: la Fesica si “appella” al Ministero del Lavoro per evitarlo

Dopo la procedura di riduzione del personale e licenziamento collettivo degli addetti al servizio di ristorazione e bar, riguardante All Food SpA, società appaltante Telecom Italia, la Fesica Confsal – con il suo segretario provinciale di Roma Paolo Triivisonno – insieme a Ugl, Clas, Usb e Cub, hanno richiesto un tavolo di confronto in sede ministeriale, nel quale coinvolgere Telecom Italia spa.File:Logo Telecom Italia (2016).svg - Wikipedia

Fesica Confsal Roma: Paolo Trivisonno

“La stessa Telecom Italia ad oggi – fa sapere Trivisonno –  e nonostante espresse richieste già inviate, non ha dato alcun tipo di indicazione circa l’eventuale affidamento del servizio ad altra ditta dal 22 gennaio prossimo. Questa eventualità – precisa il segretario Fesica Roma, comporterebbe la fattispecie del cambio di gestione disciplinata dall’art. 332 e ss. del CCNL Pubblici Esercizi e Ristorazione Collettiva”.

Per scongiurare tale così netto provvedimento, già lo scorso 08 novembre era stata chiesta da Fesica, Ugl, Clas, Usb e Cub, la convocazione di un tavolo presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per un confronto circa la situazione dei 175 addetti interessati e proprio a seguito della comunicazione da parte di All Food spa della disdetta del contratto in appalto con Telecom Italia spa.

Visto il numero così alto dei lavoratori coinvolti dal licenziamento, ad oggi la situazione resta tesa e particolarmente delicata: si spera di essere ascoltati. Probabili evoluzioni nelle prossime ore.