Appalto pulizie Poste Italiane Roma, la Fesica ha proclamato lo stato di agitazione del personale

Un filo diretto con il notaio: subito, via web a condizioni vantaggiose! Se sei tesserato con noi, con Asso Cral, puoi!
28 Settembre 2023
Una delle tante fiere? “No, saremo ad ‘Ambiente Lavoro’ insieme alla governance di Ebiten per la sicurezza sul lavoro”. Intervista a Bruno Mariani
2 Ottobre 2023

Appalto pulizie Poste Italiane Roma, la Fesica ha proclamato lo stato di agitazione del personale

Con una nota inviata in data odierna alla ditta Gestione Servizi Integrati srl e a Poste Italiane, la Fesica Confsal ha indetto lo stato di agitazione del personale addetto al servizio di pulizia presso le sedi di Poste Italiane, lotto Roma nord e Roma sud
La decisione scaturisce a seguito dell’invio da parte della ditta GSI srl nella giornata di sabato 30 settembre, di messaggi what’s app al personale comunicando variazioni e riduzioni degli orari e variazione delle sedi di lavoro a decorrere dal seguente 1 ottobre.
La Fesica Confsal nelle precedenti settimane aveva chiesto conto alla ditta GSI di eventuali variazioni del servizio a decorrere dal 1 ottobre, senza ricevere alcuna risposta. Il comportamento dell’azienda, nell’evitare l’informazione e confronto con il Sindacato, scorretto nei confronti dell’OS e del personale, appare palesemente preordinato ad operare una riduzione degli orari di lavoro senza alcun confronto col Sindacato, peraltro espressamente previsto dalla contrattazione collettiva.
La Fesica unitamente alla comunicazione dello stato di agitazione, ha rinnovato all’azienda la richiesta di un incontro urgente per la giornata del 3 ottobre e chiesto l’invio della documentazione comprovante le dichiarate modifiche al capitolato di appalto decorrenti dal 1 ottobre. La Fesica si riserva, in assenza di un’immediata sospensione delle illegittime iniziative poste in essere dall’aziende a conseguente apertura di un tavolo di confronto sindacale, di dar corso ad azioni di protesta.