Bilateralità: nuovi vantaggi ai lavoratori delle aziende iscritte ad Ebiasp. Mariani: “Possibilità immediate”

Oltre il divieto di licenziamento, aziende e lavoratori possono accordarsi con un piano incentivato
11 Settembre 2020
Imprese artigiane, 15 mln di incentivi per ripresa post Covid
14 Settembre 2020

Bilateralità: nuovi vantaggi ai lavoratori delle aziende iscritte ad Ebiasp. Mariani: “Possibilità immediate”

Il Segretario generale Bruno Mariani

Sono stati pubblicati tre nuovi avvisi Ebiasp destinati ai lavoratori delle aziende di tutto il territorio nazionale iscritte all’ente bilaterale costituito da ConfsalFesica Conflavoro Pmi. Ogni avviso Ebiasp prevede un contributo a sostegno delle famiglie per le nuove nascite durante tutto il 2020 (200 euro), nell’acquisto dei libri scolastici (fino a 100 euro a figlio) e nel pagamento della retta di asili e scuole con un contributo variabile a seconda del grado (fino a 350 euro per l’asilo nido). Tutte le informazioni e i moduli necessari alla richiesta sono reperibili su  www.ebiasp.it.

“Stiamo parlando di possibilità immediate e concrete a tutela soprattutto dei genitori più giovani, di chi magari è precario o è costretto a fare i salti mortali per crescere al meglio i propri figli. Gli avvisi Ebiasp – sottolinea Bruno Mariani, segretario generale della Fesica – vanno a sostenere i lavoratori proprio in quelle spese fondamentali nei primi anni di vita e di scuola e, purtroppo, molto onerose non solo oggi, ma sempre. Il nostro ente bilaterale ha il merito di ampliare la platea del welfare andando ad aiutare i lavoratori dove, spesso, sono lasciati soli”.

“Sono mesi molto difficili per i lavoratori di tutta Italia e di ogni settore – commenta Angelo Raffaele Margiotta, segretario generale Confsal – e non a caso i tre nuovi avvisi Ebiasp sono dedicati alle loro esigenze quotidiane più delicate. Le famiglie con bambini piccoli e adolescenti escono più deboli da questa crisi e hanno bisogno di tutto il supporto possibile”.

“Natalità e istruzione sono due punti assai critici per l’Italia. Il sistema imprenditoriale non potrebbe rigenerarsi senza la cura delle nuove generazioni. E questa cura – conclude Roberto Capobianco, presidente nazionale di Conflavoro Pmi – in assenza di interventi pubblici incisivi, passa anche dalle ottime possibilità offerte da Ebiasp non solo per la crescita diretta delle aziende iscritte al nostro ente bilaterale, ma anche e soprattutto per il benessere e la maggiore tranquillità dei loro dipendenti, dei nostri lavoratori di oggi e domani che sono il vero fulcro di ogni impresa”.