Riso Scotti, Fesica “a scudo” dei dipendenti di Pavia

Ebisep: Riunito a Milano il consiglio direttivo. Mariani propone un “accordo quadro per il welfare aziendale”
2 ottobre 2018
Lavoro. Mariani: “Modello aziendale di gestione del personale della ‘Pastiglie Leone’, è il riconoscimento dell’importanza del benessere dei lavoratori”
3 ottobre 2018

Riso Scotti, Fesica “a scudo” dei dipendenti di Pavia

Mentre alla “Riso Scotti” di Pavia, Fesica col suo rappresentante locale Carmelo Cosentino, è in “trattativa” con l’azienda per alcune erogazioni di indennità legate ai lavoratori, la stessa azienda ha definito un nuovo sistema di gestione del personale tramite una cooperativa che ne fa in parte le veci. La cooperativa, fin da subito, ad  effettiva operatività, ha modificato i compiti di numerosi lavoratori ed avviato il funzionamento di nuovi macchinari, senza però provvedere ad un affiancamento dei dipendenti che prevedesse un “aggiornamento” pratico all’uso dei nuovi apparecchi industriali. 

Più o meno in linea con l’introduzione dei nuovi macchinari a lavoro, la Scotti ha messo in atto il licenziamento per ridurre il personale per poi, paradossalmente, fare nuove – diverse – assunzioni. Per il sindacalista Carmelo Cosentino, con cui sta cercando insieme a Fesica di “far  da scudo” ai lavoratori in fase di licenziamento,  si tratta di una procedura – specie se in sede aziendale – del tutto illegittima che, tra l’altro, non ha previsto consultazioni preventive col primo sindacato rappresentativo in azienda, per l’appunto Fesica.

Un legale a fianco del nostro sindacato, sta appurando tutti gli elementi aggiuntivi necessari per il reintegro dei dipendenti in questione, ma intanto si aspettano novità dalla stessa Scotti che, nel frattempo, è venuta a conoscenza della “lotta” sindacale a tutela dei lavoratori in atto da Fesica Confsal.