Mariani (Fesica) replica a Fiom: “Sconosciuti? Confsal e Cgil siedono insieme al Cnel”

Sicurezza sul lavoro: al via in Abruzzo il “premio Pietro Di Donato”
4 ottobre 2018
Lavoro nero, Fesica Confsal: “è in costante aumento, ispettori minacciati di morte”
8 ottobre 2018

Mariani (Fesica) replica a Fiom: “Sconosciuti? Confsal e Cgil siedono insieme al Cnel”

In risposta all’attacco del segretario della Fiom Cgil di Lucca, Mauro Rossi, indirizzato ai sindacati autonomi della Confsal accusati di essere “organizzazioni sindacali sconosciute e senza alcuna rappresentanza” e di fare “dumping salariale e sindacale” insieme con Conflavoro Pmi, interviene direttamente Bruno Mariani, segretario generale Fesica Confsal,

Mariani, entrando subito nel merito dell’attacco della Fiom, si concentra su tre punti: retribuzione, ferie e assistenza sanitaria per i lavoratori. “Al momento della sottoscrizione – dice – il contratto metalmeccanica di Fesica Confsal e Conflavoro Pmi, che una confusa Fiom Cgil Lucca definisce ora ‘pirata’ e ora regolare’, ha previsto una retribuzione generale migliore rispetto a quella stabilita dalla stessa Fiom. Parliamo di numeri importanti. Ad esempio un secondo livello del nostro contratto Conflavoro Pmi-Fesica Confsal, che corrisponde a un sesto livello Fiom Cgil, prevede dieci euro lordi in più in busta paga. 2.050 euro contro 2.040,98. Un operario con il nostro contratto al sesto livello percepisce circa tre euro lordi in più rispetto al corrispondente secondo livello Fiom. Ovverosia 1435 euro contro 1432,58”.

“Passiamo al capitolo ferie – prosegue Mariani: con il contratto Fesica Confsal è previsto da subito un numero maggiore di ferie rispetto a quello della Fiom, ben due giorni. O, ancora, perché non parlare dell’assistenza sanitaria, che in un comparto del genere è fondamentale? Fesica Confsal e Conflavoro Pmi, riuscendo peraltro a deburocratizzare e rendere fruibile a tutti i lavoratori la comprensione dei servizi a loro dedicati, in caso di perdita del lavoro prevede un importante sostegno mensile di 300 euro per 12 mesi. Di cosa stiamo parlando, dunque?”.

“Ma lo sappiamo come funziona – sottolinea poi Mariani – il pluralismo sindacale è quella bellissima realtà che tutti quanti vogliamo. Poi c’è chi la vuole solo a parole e chi invece la promuove giorno dopo giorno con l’impegno costante, cercando di migliorare un sistema del lavoro reso colabrodo da decenni di politica e sindacalismo tradizionale disastrosi. Detto ciò, prendiamo atto del fatto che un sindacato come la Fiom riconosca la piena validità dei contratti firmati da Fesica Confsal insieme con Conflavoro Pmi. L’ha ribadito lo stesso signor Mauro Rossi a un’emittente televisiva della Lucchesia, pur dimenticandosi di scriverlo nel comunicato che ha provveduto a divulgare alla stampa per ricordare di essere stato confermato alla segreteria provinciale. Per quanto riguarda la temeraria affermazione sul fatto che la Fesica Confsal sarebbe sigla sconosciuta, ricordiamo che Cgil e Confsal siedono insieme, conclude il segretario generale della Fesica Confsal Bruno Mariani, al CNEL,”.